Dieta e naturopatia, come seguire una sana alimentazione

Manca pochissimo alla prova costume e torna, come ogni anno, la domanda da un milione di dollari: come dimagrire efficacemente e in modo sano, evitando disturbi e danni al nostro organismo? Secondo la naturopatia, è possibile seguire una serie di strategie del tutto naturali per accelerare il metabolismo e, dunque, perdere peso.

COS’È LA NATUROPATIA?

Ma facciamo un passo indietro: cos’è la naturopatia? Si tratta di un insieme di discipline che hanno come obiettivo quello di educare al benessere mediante rimedi naturali. In altri termini, si tratta di medicina naturale. In ambito alimentazione, si parla di dieta naturopata. Cerchiamo di capire come funziona, ricordando sempre che dovrà essere un medico qualificato a rispondere al meglio a tutti i nostri dubbi.

PERDERE PESO CON L’ALIMENTAZIONE OLISTICA NATURALE

La dieta naturopata o alimentazione olistica permette di alimentarci in un modo più sano ed equilibrato. La perdita di peso, in questo caso, viene vista quasi come un effetto collaterale! Il cibo viene considerato ciò di cui il nostro organismo a bisogno per vivere, senza eccessi. I consigli per una corretta e sana alimentazione, dunque, secondo la naturopatia sono i seguenti:

  • mangiare a sufficienza cereali integrali, legumi, frutta e verdura di stagione
  • evitare cibi conservati con additivi
  • preferire le proteine vegetali a quelle animali, o comunque carni bianche e poco grasse e pesce azzurro
  • evitare grassi saturi prediligendo oli naturali, come l’olio extravergine d’oliva
  • puntare sulla varietà dei cibi
  • evitare zucchero bianco e cereali raffinati, merendine e cibi precotti o confezionati

Secondo la naturopatia applicata alla dieta, inoltre, occore mangiare ai pasti principali avendo l’accortezza di assumere proteine, evitando spuntini fuori pasto (sono ammessi solo due spuntini leggeri, a metà mattina e metà pomeriggio). La colazione sarà abbondante, il pranzo sostanzioso e la cena più leggera, secondo il detto dei nostri nonni “Colazione da re, pranzo da principe, cena da povero“.

La naturopatia per dimagrire, inoltre, prevede di non saltare mai i pasti. Cosa succede in questo caso? Il fegato, in caso di digiuno più o meno prolungato, inizia a produrre glucosio andando ad intaccare le proteine localizzate all’interno dei muscoli. La perdita di massa muscolare, massa magra peraltro, comporta a lungo termine un calo del fabbisogno calorico che si traduce, in effetti, in una leggera perdita di peso. Secondo l’alimentazione naturale, invece, bisogna evitare di saltare i pasti, perché l’organismo in queste situazione non va a bruciare i grassi di riserva bensì, come abbiamo visto, la massa magra.

Perdere peso in modo sano e controllato con l’alimentazione naturale olistica è dunque possibile, a patto di alimentarsi in modo equilibrato e svolgere una leggera attività fisica.